Home » Schede delle specie » Pesci » Pagello Bastardo

Pagello Bastardo

Ordine: PERCIFORMI
Famiglia: Sparidae
Genere: Pagellus

Pagellus acarne
(Risso, 1826)

Ha il corpo slanciato e oblungo, poco compresso ai lati. La testa è massiccia con profilo arrotondato. La bocca è relativamente piccola. Il colore dell’animale, nel complesso, è grigiastro con riflessi argentati. Il ventre è biancastro. Gli adulti, invece, hanno una tinta prevalentemente grigio-rosa, tranne nella parte ventrale che è sempre biancastra. Alla base della pinna pettorale, nella regione ascellare, c’è sempre una evidente macchia nerastra leggermente più sbiaditanegli esemplari molto giovani. La bocca, internamente, è di colore rossastro o giallo arancio con variazioni cromatiche da zona a zona. Questa specie, le cui dimensioni possono arrivare anche a 30 cm , ha carni ottime per cui è particolarmente ricercata nella cucina siciliana. Si riunisce in banchi soprattutto nel periodo giovanile. Da adulto si spinge fino a 100 metri di profondità. E’ una specie molto comune lungo tutte le nostre coste, fatta eccezione per quelle adriatiche.

Vocabolario dei nomi dialettali italiani

  • Cagliari: Pagellottu
  • Catania: Scazzubaru
  • Catanzaro: Luvaru, Cacumbari
  • Chioggia: Alboro bastardo
  • Gallipoli: Frau
  • Genova: Cua-russa
  • Livorno: Mafrone
  • Messina: Scazzupulu
  • Molfetta: Scardedde
  • Monfalcone: Alboro, Pagnesco
  • Napoli: Mafrone
  • Nicotera: Loca
  • Palermo: Mupa
  • Pescara: Luccetelle
  • Reggio Calabria: Luvaru
  • Rimini: Alboretto
  • Roma: Pagello
  • Terracina: Mafrone
  • Trapani: Opa ruedra
  • Vasto: Lucitelle
  • Venezia: Alboro bastardo
  • Viareggio: Mafrone

Scheda nutrizionale

Valore Energetico (Kcal /100g)

126
Proteine (g/100g)
21,12
Lipidi (g/100g)
3,49
Saturi (g/100g)
1,18
Polinsaturi (g/100g)
1,11
Monoinsaturi (g/100g)
1,20

Ricette