Home » Schede delle specie » Pesci » Razza Quattrocchi

Razza Quattrocchi

Ordine:  RAJIFORMI
Famiglia: Rajidae
Genere: Raja

Raja miraletus
(Linneo, 1758)

Ha il corpo di forma romboidale, leggermente più largo che lungo. I margini anteriori sono sinuosi. Il muso è appuntito. La bocca è piccola munita di 40-42 serie di denti verticali, appuntiti nei maschi e ottusi nelle femmine. Il colore del dorso è bruno rossiccio, bruno giallastro, nocciola chiaro oppure olivastro con sfumature giallastre e con macchioline scure sparse sul dorso non sempre molto evidenti. Su ogni pettorale simmetricamente, si nota un ocello di colore bluastro circondato da un anello nerastro a diretto contatto con un altro anello giallastro. Il ventre è bianco. L’animale raggiunge dimensioni modeste, fino a 60 cm compresa la coda. Le carni di questa specie, così come quelle di tutti i rappresentanti della famiglia Raidi, sono assai poco richieste al sud a differenza delle regioni del nord ove sono particolarmente apprezzate.

Vocabolario dei nomi dialettali italiani

  • Ancona: Occhialina
  • Bastia (SV): Razza stellina
  • Brindisi: Chiamida
  • Cagliari: Scritta a quattrogus
  • Catania: Picara liscia
  • Chioggia: Quatroci
  • Crotone: Raja quattrocchi
  • Genova: Rasa sfeuggoena
  • Livorno: Razza argentina
  • Messina: Pichira liscia, Pichira fimminedda, Quattrocchi
  • Molfetta: Quattuecchi
  • Napoli: Raja occhialuta
  • Otranto: Tappacunnu
  • Palermo: Pichira quattrocchi
  • Roma: Arzilla
  • Siracusa: Raja liscia
  • Taranto: Rascia liscia
  • Trapani: Picara quattuocchi
  • Trieste: Rasa quatroci
  • Vasto: Quattrocchi, Cchjalune
  • Venezia: Quatroci