Home » Schede delle specie » Pesci » Tanuta

Tanuta

Ordine: PERCIFORMI
Famiglia: Sparidae
Genere: Spndyliosoma

Spondyliosoma cantharus
(Linneo, 1758)

La forma di questo pesce dipende soprattutto dall’età; difatti gli individui giovani presentano il corpo ovale, molto simile a quello delle salpe. Gli adulti, invece, sono più tozzi con profilo alto e corpo piuttosto massiccio. La colorazione tende al grigio-verde con strisce longitudinali dorate quando l’animale è nel suo ambiente naturale; dopo la morte però assume tonalità tendenti al brunastro o plumbeo uniformi. Questa specie, dalle carni particolarmente delicate e gustose, può raggiungere la lunghezza massima di 50 cm. Vive soprattutto su fondali rocciosi ricchi di vegetazione. E’ una specie abbastanza diffusa lungo tutte le coste italiane.

Vocabolario dei nomi dialettali italiani

  • Ancona: Sargo rigato, Sargo grosso
  • Bari: Riggion
  • Brindisi: Scantru
  • Cagliari: Tanuda
  • Catania: Scantru, Scantru masculinu
  • Chioggia: Ociada, Cantareta
  • Crotone: Monacedda
  • Genova: Tanua, Scaggiun
  • Messina: Scantiru
  • Palermo: Cianciastru, Zippula
  • Reggio Calabria: Scantaru
  • Roma: Tanuta, Morettone
  • Siracusa: Scandri
  • Trieste: Ociada, Cantara, Cantarion
  • Venezia: Taruta