Home » Schede delle specie » Pesci » Triglia di Scoglio

Triglia di Scoglio

Ordine: PERCIFORMI
Famiglia: Mullidae
Genere: Mullus

Mullus surmuletus
(Linneo, 1758)

Ha il corpo allungato, non molto compresso ai lati. L’occhio è relativamente grande ed è, rispetto all’affine Triglia di fango, più distanziato dal profilo della testa il quale, fino alla bocca, scende meno bruscamente. Il colore del dorso è rosso arancio o rossastro, talvolta screziato di tinte brunastre. I fianchi sono rosa con 3-4 fasce longitudinali di colore giallo dorato. Ilventre è biancastro con sfumature rosacee. L’animale, può raggiungere lunghezze fino a 45 cm. Vive fino a 50-60 metri di profondità. Ha abitudini gregarie. Ha carni pregiate. E’ comunissimo lungo tutte le coste italiane.

Vocabolario dei nomi dialettali italiani

  • Ancona:  Triglia di scoglio 
  • Bari: Treggh de scugh
  • Brindisi: Tregghia russa
  • Cagliari: Triglia de scogliu
  • Catania:Sparacanaci, Sparacalaci
  • Gallipoli: Treja de scoju
  • Genova: Treggia de scheuggiu
  • Livorno: Triglia di scoglio
  • Messina: Trigghia, Babbuni
  • Napoli: Treglie ‘e scoglio
  • Palermo: Trigghia i scogghiu
  • Pescara: Rusciole, Trjia
  • Porto Empedocle: Trigghia di solu
  • Reggio Calabria: Trigghia di scogghiu
  • Roma: Trjia de scojo
  • Taranto: Tregghia de scogliu
  • Trapani: Trigghia d’arca
  • Trieste: Barbon de nassa, Tria
  • Venezia: Tria, Trioleta, Triola

Scheda nutrizionale

Valore Energetico (Kcal /100g)
123
Acqua (g/100g)
77,23
Proteine (g/100g)
20,18
Lipidi (g/100g)
1,89
Carboidrati (g/100g)
1,1
Calcio (mg/100g)
21
Ferro (mg/100g)
21
Vitamina C (mg/100g)
2

Ricette