Home » Attrezzi da pesca » Attrezzi tradizionali in uso » Reti a circuizione per lampughe

Reti a circuizione per lampughe

La pesca alla lampuga (Coryphaena hippurus) è un tipo di pesca assimilabile alla pesca artigianale propriamente detta e si pratica con reti a circuizione note con il nome di "caponare". La pesca si effettua mettendo in mare, sin dal mese d’agosto, corpi d'ombra detti "cannizzi" o " cannizzati" costituiti da foglie di palma fissate a galleggianti ed ancorate con grossi massi detti "mazzare". La pesca viene effettuata con un apposito ciancialo, non appena vi sono un numero sufficiente di pesci, sotto i corpi d’ombra. Questi ciancioli sono diversi da quelli adoperati per la pesca del pesce azzurro sopratutto per le dimensioni. Spesse volte, inoltre,il cavo "stazza" è in materiale sintetico e non in acciaio. La pesca al “capone” ed alle specie associate (giovani di ricciola e fanfali) era prima praticata cercando in mare corpi d’ombra derivanti come legni o bidoni alla deriva.