Home » Schede delle specie » Pesci » Lampuga

Lampuga

Ordine: PERCIFORMI
Famiglia: Coryphaenidae
Genere: Coryphaena

Coryphaena hippurus
(Linneo, 1758)

Ha il corpo allungato, fusiforme, piuttosto compresso lateralmente. La pinna dorsale è unica e molto allungata. Il colore del dorso è azzurro-verdastro o grigio-argenteo con riflessi dorati; i fianchi sono argentati o dorati con macchioline brunastre. La pinna dorsale è di colore turchese con riflessi verdastri. Dopo la morte queste brillanti tonalità si attenuano sensibilmente. In questa specie il profilo del capo, con l’età, subisce notevoli variazioni fino a presentare sulla nuca una specie di gobba tipica  dei maschi adulti. La lampuga può raggiungere anche i 2 metri di lunghezza. E’ un pesce d’alto mare, i giovani vivono vicino alla costa e si soffermano molto spesso all’ombra di oggetti gallengianti. E’ un animale veloce e vorace. La lampuga ha carni buone ma non ugualmente apprezzate in tutte le regioni, è molto comune nelle acque siciliane.

Vocabolario dei nomi dialettali italiani

  • Catania: Pisci capuni
  • Gallipoli: Capone
  • Genova: Pappagallo
  • Messina: Capuni (giovani), Pauni (Adulto), Paunissa (adulto)
  • Monfalcone: Cataluzzo, Liba, Papagal
  • Napoli: Lampuga
  • Pescara: Pesce Pappagallo
  • Porto Empedocle: Capuni
  • Sardegna: Lambuga, Cavaglia
  • Siracusa: Lampuca
  • Taranto: Capone, Lampuga
  • Trapani: Capuni
  • Trieste: Catalusso, Cataluzo, Lampuga
  • Vasto: Lecciutte

Ricette